Home / Cronaca / Omicidio a Sarzana: architetto trovato morto in strada

Omicidio a Sarzana: architetto trovato morto in strada

A Sarzana, in provincia di La Spezia, è avvenuto un omicidio molto misterioso. Un architetto 50enne è stato trovato in fin di vita in strada. Si tratta di Giuseppe Stefano Di Negro, che è deceduto prima dell’arrivo dell’ambulanza, dopo che due ragazzi hanno avvertito il 118.

giuseppe stefano di negro

L’ipotesi degli investigatori

Secondo gli investigatori, che stanno conducendo le indagini, l’ipotesi più accreditata sarebbe quella di omicidio. Tuttavia non è possibile escludere del tutto l’ipotesi del suicidio. Gli inquirenti stanno ricostruendo le ultime ore della vita di Di Negro. Quest’ultimo si era laureato al Politecnico di Milano ed è conosciuto in tutta la zona soprattutto per i suoi progetti che hanno riguardato sia il settore pubblico che quello privato. L’esame del cadavere ha rivelato che l’uomo sarebbe stato colpito al volto e alla testa. I colpi sarebbero stati dati mediante l’uso di un corpo contundente. Intanto è stata sequestrata l’auto della vittima, che gli investigatori hanno trovato in un luogo vicino a quello in cui è stato ritrovato il corpo.

Il luogo del ritrovamento del corpo

Gli investigatori hanno cercato di farsi un’idea anche riguardo al luogo in cui è stato ritrovato il corpo di Di Negro. È una stata poco trafficata, che è situata vicino ad un torrente. In particolare le indagini si stanno concentrando sull’oggetto contundente, con il quale l’architetto sarebbe stato colpito alla testa. È stata disposta l’autopsia.

Foto Facebook.com

Commenta L'Articolo

Riguardo Gianni

Ti Potrebbe Interessare

Dottoressa Barese Denuncia una Violenza Sessuale in Ritardo - il Colpevole è Libero.

Dottoressa Barese Denuncia una Violenza Sessuale in Ritardo – il Colpevole è Libero.

Purtroppo il tema della violenza sessuale sulle donne è quanto mai contemporaneo e tristemente comune. Una notizia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *