Home / Gossip / Marco Della Noce, l’ex moglie si difende: “Ha sperperato tutto”

Marco Della Noce, l’ex moglie si difende: “Ha sperperato tutto”

Si difende l’ex moglie di Marco Della Noce, che, per mezzo del suo avvocato, ha deciso di rispondere alle accuse che il comico le ha rivolto. Il noto personaggio televisivo aveva affermato di essere finito sul lastrico in seguito alla separazione. Invece l’ex moglie ribadisce che il loro separarsi non c’entra niente, ma il vero problema è stato lui, che ha dovuto privarsi del suo patrimonio a causa del proprio stile di vita.

marco della noce zelig

Marco Della Noce non avrebbe pagato le tasse

L’ex moglie del comico di Zelig dichiara espressamente che Della Noce non è finito a vivere in auto perché lei gli ha imposto il sequestro della partita Iva. Quest’ultimo fatto in realtà, secondo la versione della donna, non sarebbe mai avvenuto. Ha chiarito che la separazione è avvenuta soltanto 12 anni fa e che lui non avrebbe provveduto al mantenimento dei figli.

L’ex moglie ha fatto presente che è finito sul lastrico perché ha contratto molti debiti con il fisco, in seguito ai quali è avvenuto un pignoramento. Tutto questo sarebbe accaduto perché non avrebbe pagato le tasse. Secondo l’ex moglie, non avrebbe mai dato un assegno di mantenimento ai figli, tanto che la donna avrebbe dovuto cercare un lavoro per provvedere alle esigenze familiari.

L’avvocato dell’ex moglie: “Non ci accaniamo contro di lui”

È l’avvocato stesso dell’ex moglie di Marco Della Noce a chiarire che non c’è la volontà di un accanimento contro di lui, ma soltanto un voler chiarire la situazione, che è diventata più critica in seguito alla mancanza di un lavoro.

Foto Corriere.it

Commenta L'Articolo

Riguardo Gianni

Ti Potrebbe Interessare

Dramma Uomini e Donne - Sara Affi Fella Sclera su Instagram.

Dramma Uomini e Donne – Sara Affi Fella Sclera su Instagram.

Il mondo del gossip è sicuramente uno tra i più complessi e variegati, dato che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *