Home / Cronaca / Il Playboy Milionario Picchia la Fidanzata ma Non Va in Cella – Sentenza Shock in Inghilterra.

Il Playboy Milionario Picchia la Fidanzata ma Non Va in Cella – Sentenza Shock in Inghilterra.

La ricchezza sicuramente dona molto potere, talvolta anche popolarità, ma purtroppo molto spesso aiuta anche con la giustizia. Di recente un esempio di ciò è stata la brutta vicenda che ha visto coinvolto il ventinovenne Marco Nardone.

Il giovane, indicato dai media inglesi come un “playboy milionario“, famoso per aver fondato un’app per inviare foto a sconosciuti poi fallita miseramente, ha infatti picchiato brutalmente  la giovane fidanzata Tony Allcock.

Marco Nardone ha Picchiato Brutalmente Tony Allcock.

Secondo la ricostruzione dei fatti Nardone era a cena fuori con il padre. E’ poi tornato ubriaco nell’appartamento sulla riva del Tamigi che condivide con la Allcock e l’ha colpita ripetutamente allo stomaco dopo una brutta litigata.

Il Playboy Milionario Picchia la Fidanzata ma Non Va in Cella - Sentenza Shock in Inghilterra.

La ragazza è stata trascinata per i capelli e umiliata pesantemente. Marco Nardone ha ammesso in aula di essere colpevole dell’aggressione, definita “scioccante e brutale”.

Nonostante l’entità della violenza la giovane ha deciso di perdonare il ragazzo e la corte ha quindi optato per condannare il miliardario a sole 8 settimane di carcere, ovviamente con pena sospesa. Il giovane potrà quindi tornare alla sua vita di tutti giorni senza particolari conseguenze.

Ciò che stupisce sicuramente è la reazione della ragazza, che ha deciso di perdonare immediatamente. Sarà stata la loro relazione, sia sentimentale che d’affari, ad aver avuto un ruolo decisivo?

Foto Metro.co.uk

Commenta L'Articolo

Riguardo emanuele

Ti Potrebbe Interessare

raccolta rifiuti

Venezia: trovato un neonato morto tra i rifiuti

A Venezia, più precisamente a Musile di Piave, alcuni operai hanno ritrovato un neonato morto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *