Home / Programmi TV / Isola dei Famosi / Rocco Siffredi Rivelazione Shock: “Le Canne le Fumavano anche sulla Mia Isola”.

Rocco Siffredi Rivelazione Shock: “Le Canne le Fumavano anche sulla Mia Isola”.

Il canna-gate è ormai diventato l’argomento principale quando viene citata questa edizione dell’Isola dei Famosi.

Tutti ne parlano, tutti commentano la vicenda e soprattutto si schierano da un lato o dall’altro: con Francesco Monte o con Eva Henger.

Rocco Siffredi Rivelazione Shock: "Le Canne le Fumavano anche sulla Mia Isola".

La situazione non è certo migliorata dopo il litigio fra l’ex pornodiva e Alessia Marcuzzi, ma per fortuna alcune voci si distanziato dal coro di odio.

Anche Nell’isola di Rocco Siffredi si Fumava Marijuana.

Parliamo di Rocco Siffredi, il pornodivo più famoso d’Italia. L’uomo infatti ha confermato a Striscia la Notizia quanto accennato da Giulia Calcaterra.

Secondo Siffredi infatti la marijuana è stata fumata anche sulla sua isola, se non addirittura nelle edizioni precedenti del reality.

Le esatte parole di Rocco Siffredi sono state: “Mi dispiace per Eva e soprattutto per Francesco. Eva sembra essere rimasta indietro di mille anni e Francesco poteva vivere un’esperienza bellissima che invece è stata rovinata. E’ un ragazzo giovane e di grande personalità e per una stronzata ha perso tutto. Perché credetemi il canna gate è successo anche nella mia Isola e in quella di Malena, ma anche nelle altre.”

Per Rocco Siffredi quindi avrebbe ragione Monte, anche se avesse effettivamente fumato marijuana. Cosa ne penserà Eva?

Foto GossipFanpage

Commenta L'Articolo

Riguardo emanuele

Blogger presso KingWriterz.com sempre attento e aggiornato sulle ultime notizie di moda, spettacolo e TV.

Ti Potrebbe Interessare

Eva Henger Umilia Alessia Marcuzzi con una Lettera - Hai Fatto Bullismo Professionale.

Eva Henger Umilia Alessia Marcuzzi con una Lettera: “Hai Fatto Bullismo Professionale”.

All’Isola dei Famosi non sembra poterci essere mai un momento di pace. Ogni puntata sono rivelati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *