Home / Programmi TV / Grande Fratello VIP 3 / Ecco il Primo Scontro al GF Vip 3 – Francesco Monte Contro Silvia Provvedi.

Ecco il Primo Scontro al GF Vip 3 – Francesco Monte Contro Silvia Provvedi.

Mentre il Grande Fratello Vip 3 inizia a carburare, con gli ascolti che salgono nonostante le critiche alla capigliatura di Ilary Blasi e alle domande a bruciapelo dell’esperto Alfonso Signorini, i fan iniziano a domandarsi quando arriveranno i primi avvenimenti succosi, i primi scontri che da tempo rendono appassionante questo genere di reality show.

Gli spettatori del GF Vip 3 sono però adesso accontentati, dato che il primo sentore di dissidio ha già iniziato a serpeggiare nella casa tra due dei personaggi più noti e attesi: Francesco Monte Silvia Provvedi.

Giulia Provvedi Non si Fida di Francesco Monte, Silvia lo Attacca.

Durante la prima puntata infatti le nomination sono state molte e ciascun concorrente ha avuto una grande scelta. Il bel Monte ha nominato Silvia e sua sorella.

Ecco il Primo Scontro al GF Vip 3 - Francesco Monte Contro Silvia Provvedi.

La decisione ha stupito tutti, sia concorrenti che pubblico da casa. I tre infatti sono amici anche nella vita fuori dal programma e la motivazione data da Monte, che ha attribuito la scelta a “pura casualità“, non ha convinto nessuno, tanto meno Silvia.

La giovane lo ha infatti preso da parte proprio ieri riferendogli parole dure: “Ora mi devi chiedere scusa…Devi assumerti le tue responsabilità…Ti devi scusare perché siamo amici però mi hai nominato ieri sera…

Francesco ha risposto quasi sarcasticamente che non le nominerà più e che si scusava “umilmente”. Giulia Provvedi, la sorella di Silvia, lo tiene però d’occhio e vuole vedere come si comporta. La promessa di Monte è una notizia recente che potrebbe destabilizzare gli equilibri del programma fin da subito, ma sarà solo una bugia?

Foto Fidelity News

Commenta L'Articolo

Riguardo emanuele

Blogger presso KingWriterz.com sempre attento e aggiornato sulle ultime notizie di moda, spettacolo e TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *